PAFA F23 ONLINE

Il modello F23 viene utilizzato dai contribuenti per pagare alcune tipologie di tasse, imposte e sanzioni; nella maggior parte dei casi il modulo viene compilato da chi effettua il pagamento (autoliquidazione), mentre in determinate situazioni il modulo viene precompilato dall’ufficio che richiede il pagamento, con il contribuente che deve inserire solo i dati mancanti. Qualcuno avrà sentito parlare di Paga F23 online: scopriamo di cosa si tratta e come funziona.

Continua a leggere

principio di cassa

Negli ultimi anni ci sono state tante novità per quanto riguarda le partite IVA; chi è intenzionato ad aprirne una molto probabilmente si informa un po’ e quasi certamente avrà sentito parlare di contabilità semplificata e di principio di casa. Di cosa si tratta esattamente? Approfondiamo un po’ il discorso e cerchiamo di capire che cos’è il principio di cassa e chi lo può adottare.

Continua a leggere

Lo scorporo dell’Iva è un’operazione matematica che permette di separare la base imponibile e il valore dell’Iva partendo dal prezzo totale di un servizio o di un bene, si tratta di un calcolo importante per aziende, professionisti e partite Iva in genere: vediamo come scorporare l’Iva ricorrendo anche a qualche esempio.Continua a leggere

Contributi unificati tributari

I contributi unificati sono stai introdotti nel 2002 e dal 2011 sono protagonisti anche nel processo tributario, sostituendo tutte le imposte relative alle spese degli atti giudiziari. Queste poche righe non sono sufficienti per spiegare bene di cosa si tratta: nel resto dell’articolo scopriremo meglio di cosa stiamo parlando, come funzionano questi contributi unificati tributari e come si può effettuarne il calcolo.Continua a leggere

codice tributo 1504 proroga

Sono molti i codici tributo che hanno a che fare con i contratti di affitto: sicuramente sono molti i contribuenti che si sono imbattuti con il codice tributo 1504, ma visto che i pagamenti da fare e gli adempimenti da rispettare sono molti non è sempre facile ricordarsi qual è il suo significato. Vediamo di cosa si tratta, quando va utilizzato e come deve essere compilato il modello F24 peri l pagamento.Continua a leggere

codice tributo 9002

Ci sono dei codici tributo che non si utilizzano molto spesso: quando si imbatte in questi numeretti è normale che il contribuente si possa sentire un po’ spaesato non conoscendone il significato. Eppure è importante sapere a cosa serve ogni codice che viene utilizzato per effettuare i pagamenti con il modello F24. Per questo motivo abbiamo preparato questa breve e semplice guida all’utilizzo del codice tributo 9002, in modo da poter spiegare cos’è, quando va usato e come va compilato il modello per il versamento.Continua a leggere

codice tributo 1035

Tra i tanti codici tributo che esistono ce ne sono alcuni che devono essere utilizzati solo da determinate categorie di contribuenti: rientra tra questi anche il codice tributo 1035, che, come vedremo tra qualche riga, può essere impiegato solo da alcuni specifici soggetti. Approfondiamo un po’ il discorso e vediamo cos’è il codice tributo 1035, a cosa si riferisce e quando si usa.Continua a leggere

codice tributo 9006

Con l’inserimento dei codici tributo l’Agenzia delle Entrate può capire all’istante a cosa fa riferimento il pagamento che si sta effettuando con il modello F24: purtroppo non è affatto semplice ricordarsi il significato di ogni codice, soprattutto di quelli che non vengono utilizzati di frequente. Oggi proviamo a fare un po’ di luce sul codice tributo 9006 per capire cos’è e a cosa serve.Continua a leggere

codice tributo 1990

Il ravvedimento operoso è lo strumento con cui è possibile regolarizzare la propria posizione in seguito ad un omesso, tardivo, inesatto o parziale pagamento di un tributo, evitando l’arrivo di una multa particolarmente salata. Con il ravvedimento infatti si pagherà una sanzione ridotta rispetto a quella ordinaria (più ovviamente l’importo dell’imposta e gli interessi), ma l’operazione comporta l’utilizzo di vari codici nel modello F24: vediamo cos’è il codice tributo 1990, cosa significa e quando si usa.Continua a leggere

Con i codici tributo l’Agenzia delle Entrate può individuare all’istante a quale imposta o tassa fa riferimento il pagamento effettuato dal contribuente; quest’ultimo però potrebbe avere qualche difficoltà a ricordarsi quali sono i giusti codici da utilizzare: i pagamenti da fare spesso sono tanti e non è difficile che si possa creare un po’ di confusione. Proviamo a fare chiarezza per quanto riguarda il codice tributo 3944: cerchiamo di capire cos’è, a cosa fa riferimento e come si usa.Continua a leggere