Guardia medica turistica Roma: cos’è, come funziona il lavoro e quanto guadagna?

guardia medica turistica roma

Una città fantastica come Roma che accoglie ogni giorno migliaia di viaggiatori deve offrire anche un adeguato servizio dal punto di vista dell’assistenza sanitaria ai turisti: proprio per questo motivo le ASL hanno organizzato (soprattutto nelle zone con maggiore affluenza) un servizio di assistenza sanitaria per i non residenti; rientra in questo ambito la figura della guardia medica turistica a Roma. Vediamo cos’è, cosa fa e quanto guadagna e come funziona il servizio.

Cos’è la guardia medica turistica a Roma: dove si trova cosa fa

I turisti (italiani o stranieri) che si trovano a Roma e che per qualche ragione hanno bisogno di un medico hanno la possibilità di rivolgersi alla guardia medica turistica; come viene riportato sulla scheda ufficiale, il servizio di guardia medica turistica a Roma è aperto a tutti i turisti italiani e stranieri, ai lavoratori stagionali e a quelli che hanno bisogno di assistenza medica urgente non differibile. L’accesso è diretto e non serve una prescrizione.

Le strutture a cui rivolgersi sono due:

  • Presidio Territoriale di Prossimità presso il nuovo ospedale Regina Margherita, via Emilio Morosini 30 (numero di telefono: 0677306650);
  • Poliambulatorio Canova, via Antonio Canova 19 (numero di telefono: 0677306112/3).

Il servizio è offerto tra le 8:00 e le 20:00 nei giorni festivi e prefestivi, ma anche nei giorni feriali e di quelli con maggiore affluenza di turisti.

La guardia medica turistica a Roma fornisce un’ampia gamma di prestazioni:

  • visite ambulatoriali e domiciliari;
  • fornitura di consigli ed informazioni;
  • prescrizione di medicinali;
  • richieste di visite specialistiche;
  • vaccinazioni obbligatorie e facoltative.

Come funziona e quanto costano le prestazioni di assistenza medica

Per poter usufruire di queste prestazioni il turista deve presentare la carta di identità e la tessera sanitaria (se è italiano), la Tessera Europea di Assicurazione Malattia TEAM (se straniero comunitario equiparato) o il documento che comprova il diritto di usufruire dell’assistenza medica in Italia (per i cittadini provenienti da paesi extracomunitari con cui l’Italia ha sottoscritto delle apposite convenzioni). I cittadini che provengono da paesi extracomunitari con cui l’Italia non ha sottoscritto alcuna convenzione devono pagare per intero le prestazioni richieste.

Per beneficiare dei servizi della guardia medica turistica è necessario pagare un ticket; il costo è lo stesso che si andrebbe a sostenere per un consulto presso un medico di base diverso dal proprio: si parla quindi di 15/20 euro per le visite ambulatoriali e di 25/30 ero per le visite domiciliari (ad esempio presso l’albergo in cui alloggia il turista). A Roma ci sono anche dei centri medici privati che forniscono servizi di questo tipo, anche si le tariffe applicate possono essere diverse da quelle riportate in precedenza.