Le polizze vita a scopo di investimento convengono?

Il contratto di polizza vita è un tipo di contratto che viene stipulato da una compagnia di assicurazioni con il contraente della polizza stessa. Il contraente, ovvero il proprietario del contratto, è il soggetto che si impegna a versare i premi, anche se annuali, o il premio singolo nel caso in cui si tratti di un contratto a premio unico. In realtà i rischi assicurabili con le Assicurazioni sulla Vita sono praticamente di due tipi ovvero il rischio di morte e quello di sopravvivenza.

Rischio morte e sopravvivenza, cosa sono

Per il rischio morte si fa l’esempio di un padre di famiglia unico ad avere una busta paga che perde purtroppo il posto di lavoro e deve mantenere una famiglia con un mutuo da pagare per l’acquisto della prima casa. In caso di una sua sfortunata morte lascerebbe in delle grandi difficoltà sua moglie suo figlio. Un’Assicurazione che integri il Caso Morte aiuterebbe ad arginare il problema perché assicurerebbe un piccolo capitale agli eredi che potrebbero dover affrontare le difficoltà di una perdita cosi importante Il rischio di sopravvivenza che può sembrare un paradosso prevede l’esempio di quello del padre di famiglia che tra 15 anni dovrà mantenere suo figlio per permettergli gli studi universitari e sostenere i relativi costi. Stipulando quindi un’Assicurazione sulla Vita con la finalità di costituire un dato capitale tra 15 anni, inizierà già oggi a versare ogni mese o annualmente un premio contenuto che sarà messo da parte e sul quale matureranno interessi.

Intesa SanPaolo e le sue offerte

La famosa banca presente su tutto il territorio italiano Intesa SanPaolo propone molte proposte del genere rivolte ad ogni tipo di clientela, ne riportiamo un paio di esempi. La polizza vita Giusto Mix offre in un unico pacchetto le garanzie di capitale e la stabilità di un prodotto assicurativo vita tradizionale e le opportunità di scegliere tra diverse offerte da un’accurata selezione di Fondi Interni Unit Linked flessibili. A partire da un versamento iniziale non molto alto ovvero di 5.000 euro investi in una delle combinazioni di Mix Base e, a partire da 20.000 euro si può anche accedere al Mix Premium.Mix Base offre al cliente quattro tipo di combinazioni predefinite di investimento ed è una polizza Vita multiramo a versamento unico con possibilità di versamenti aggiuntivi. Questa polizza non ha una scadenza prestabilita. E’ il Cliente infatti a decidere quando disinvestire il capitale o se mantenere la polizza per tutta la vita. Se sono trascorsi almeno 90 giorni dalla decorrenza del contratto, il cliente può richiedere il pagamento antcipato del capitale effettuando riscatti parziali o totali, ai costi evidenziati nel Fascicolo Informativo.

Le tutele per il cliente

Metto da Parte è invece un tipo di polizza a vita intera, che prevede dei versamenti ricorrenti e con delle prestazioni che si adeguano annualmente. Vediamo la sua durata. Il piano dei versamenti nel caso di Metto da parte non ha scadenza. Il cliente, che ovviamente coincide con il soggetto assicurato dalla banca, alla decorrenza deve avere necessariamente un’età compresa tra i 18 e 90 anni. È possibile la richiesta anticipata del capitale in caso di necessità, e dopo un anno dalla decorrenza del contratto, il Cliente assicurato può richiedere il pagamento del capitale in via anticipata, anche solo una parte di essa e lasciare il resto per il futuro. L’operazione di disinvestimento (riscatto) prevede i costi evidenziati nel Fascicolo Informativo. Il piano dei versamenti è programmato al momento della stipula del contratto di polizza tra la banca ed il cliente. Sarà infatti il cliente a scegliere all’atto della sottoscrizione quale sia la frequenza che egli preferisca sulla rata, può scegliere tra la rate mensile o annuale, e l’importo di quest’ultima. La frequenza e l’importo si manterranno invariati e fissi per tutta la durata del piano di ammortamento.