Prestiti per pensionati, come funziona la cessione del quinto sulla pensione

prestiti-pensionatiIn un periodo di elevata crisi economica, da considerarsi particolarmente deleteria per tutta una serie di progetti o di acquisti primari e secondari legati a qualsivoglia tipologia di esigenza privata, enti pubblici e privati stanno facendo il possibile per stimolare la ripresa dell’intera società in cui operano mediante un ampio ventaglio di concessioni creditizie. Tra prestiti personali a tasso agevolato e finanziamenti a fondo perduto, il mercato in questione gode di ottima salute mostrando più di un’apertura verso nuove ed entusiasmanti modalità di fruizione economica. Fra queste, è possibile annoverare il prestito ai pensionati mediante la cessione del quinto della pensione.

Prestiti per pensionati, come funziona e quanto dura
Il legislatore, quindi, ha esteso anche ai pensionati l’opportunità di ottenere dei prestiti su misura estinguibili attraverso una trattenuta diretta sulla rata della pensione. Il prestito in questione, poi, può essere ottenuto rivolgendosi a banche o società finanziarie specializzate in tale campo che, a loro volta, riceveranno direttamente dall’INPS la quota stabilita prelevata dalla pensione. La durata del prestito per pensionati non può superare i dieci anni, ed è coperta da una polizza assicurativa per tutelarsi davanti al rischio di premorienza del titolare della prestazione richiesta. Un sistema di autoconservazione economica affinché fili tutto liscio, sia da un lato che dall’altro.

Cessione del quinto sulla pensione, modalità di richiesta e di calcolo dell’importo trattenuto
Per ottenere un prestito, il pensionato deve richiedere la comunicazione di cedibilità della pensione, ovvero un documento in cui viene specificato l’importo massimo della rata del prestito; dopodiché, il diretto interessato è obbligato a consegnarlo alla banca o alla società presso cui desidera ottenere il finanziamento. Qualora l’ente creditore si convenzionato con l’INPS, la comunicazione di cedibilità verrà automaticamente elaborata dalla società erogatrice tramite trasmissione telematica. Un canale comunicativo che non farà altro che dare accesso ad una somma di denaro con tassi di interesse molto più vantaggiosi del solito.

L’importo alla base della cessione del quinto sono calcolati al netto delle trattenute previdenziali e fiscali affinché non si intacchino gli importi minimi stabiliti dalla legge. Sono, quindi, escluse le pensioni di invalidità civile, gli assegni sociali, gli assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità, gli assegni al nucleo familiare, gli assegni di sostegno al reddito VOCRED, VOCOOP e VOESO.