Come ricevere mille euro tramite cessione del quinto

Molto spesso viene detto che il prestito con cessione del quinto può rappresentare la soluzione ideale per quei lavoratori dipendenti con contratto  tempo indeterminato o quei pensionati che sono alla ricerca di un finanziamento; riepiloghiamo le caratteristiche di questa particolare forma di prestito e vediamo se e come è possibile ricevere mille euro tramite cessione del quinto.

Caratteristiche e vantaggi del prestito con cessione del quinto

La cessione del quinto è una tipologia di prestito personale (quindi non finalizzato) con tasso fisso il cui nome è dovuto al fatto che il rimborso avviene con il pagamento di rate il cui importo non può essere superiore ad un quinto dello stipendio o della pensione; inoltre le rate vengono pagate direttamente dal datore di lavoro (o dall’ente previdenziale), che detrae il relativo importo dalla busta paga o dal cedolino. La durata massima del finanziamento è di 120 mesi (ovvero 10 anni), mentre l’importo massimo che può essere erogato è legato a diversi fattori, tra cui durata del piano di rimborso, entità dello stipendio o della pensione, anzianità di servizio, Tfr maturato.

Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti il Tfr accantonato rappresenta infatti l’unica garanzia richiesta (oltre allo stipendio ovviamente); l’istituto erogante è comunque tutelato dalle assicurazioni sul rischio vita e perdita d’impiego (in questo caso l’assicurazione è valida per la parte di finanziamento che eccede il Tfr, sul quale non potranno essere richiesti anticipi per l’intera durata del finanziamento). Per ottenere prestiti da 1000 euro con cessione del quinto oltre alla solita documentazione (carta d’identità, codice fiscale, ultime buste paga) è necessario procurarsi il certificato di stipendio, che illustra l’inquadramento della posizione reddituale e lavorativa del richiedente, mentre l’istituto erogante richiederà al datore di lavoro il benestare per completare l’operazione.

I vantaggi del prestito con cessione del quinto sono diversi: innanzi tutto chi presenta i requisiti richiesti incontrerà meno difficoltà e i tempi saranno più brevi rispetto a quelli che servirebbero per l’ottenimento di un’altra forma di finanziamento; poi la cessione del quinto può essere richiesta anche dai cattivi pagatori (tanto la banca è garantita dallo stipendio e dalle assicurazioni); non è necessario ricordarsi dell’impegno mensile, visto che il pagamento delle rate viene fatto direttamente dal datore di lavoro; è possibile richiedere e ottenere cifre anche abbastanza importanti (se lo stipendio e le altre variabili lo consentono è possibile arrivare fino a 75.000 euro). Ma può essere conveniente cercare di ricevere mille euro tramite cessione del quinto?

Conviene richiedere mille euro con cessione del quinto?

Di solito per la richiesta di piccoli importi si consiglia di optare per altre soluzioni: quando si parla di cifre contenute gli istituti eroganti sono più elastici e non è difficile ottenerli. Giusto per fare un paio di esempi si potrebbero citare il Mini Prestito BancoPosta o CreditExpress Easy di Unicredit. Inoltre alcuni istituti eroganti non concedono prestiti con cessione del quinto per importi così bassi. Ma va detto che questa soluzione potrebbe essere l’ideale per i lavoratori che hanno un contratto a tempo determinato: alcuni istituti infatti concedono finanziamenti con la formula della cessione del quinto anche a chi non ha un contratto a tempo indeterminato, purché la durata del piano di rimborso non sia superiore alla durata residua del contratto di lavoro; in questo modo sarà possibile ottenere i mille euro approfittando delle condizioni del finanziamento con cessione del quinto, che in genere sono più convenienti rispetto ad altre forme di piccolo prestito.