Come risparmiare sulla bolletta della luce

Poter risparmiare sulla bolletta della luce è una questione che sta a cuore praticamente a tutti gli italiani dati i costi talvolta molto alti che questa comporta, specie se si fa parte di una famiglia abbastanza numerosa. Non c’è una regola generale per evitare gli sprechi di corrente elettrica, bensì esistono tanti piccoli consigli che, se combinati tra di loro, faranno si che le bollette domestiche della luce saranno senz’altro più leggere. I consigli per risparmiare sulla bolletta della luce non prevedono solo un utilizzo minore generale della corrente, ma anche dei veri e propri “stili di vita” da adottare, senza contare che queste piccole abitudini aiutano non solo a risparmiare ma anche a rendere il pianeta un ambiente più sano per tutti.

Risparmiare sulla bolletta della luce scegliendo le giuste lampadine

Quasi il 15% dell’energia elettrica che viene in media consumata in un’abitazione viene dal consumo di luci. Nelle stanze più frequentate della casa dove la luce è accesa per la maggior parte del tempo si consiglia di scegliere delle lampadine fluorescenti, quelle che vengono anche chiamate “a basso consumo”. Sul mercato esistono anche le moderne lampade a LED le quali risultano essere molto più longeve di una lampadina comune. Un ultimo consiglio è quello di pulire di tanto in tanto le lampadine, in quanto un accesso di polvere riesce a ridurre fino al 10% del potere di queste.

Spegnere gli elettrodomestici quando non utilizzati

Molto spesso ci si dimentica di spegnere la tv, la radio, il computer, la playstation o di staccare dalla corrente il carica batterie del cellulare una volta carico. Molti pensano che questa abitudine non comporti grandi spese, ma si sbagliano, questi dispositivi infatti continuano a consumare grandi dosi di energia anche se completamente inutilizzati. Si consiglia dunque di installare nella propria abitazione delle pratiche prese a muro le quali hanno un interruttore o usare delle semplici ciabatte aventi l’interruttore luminoso in modo da ricordarsi di spegnerlo quando inutilizzato.

Questa pratica permetterà sia di risparmiare fino al 10% sull’utenza, ma anche di prolungare la vita degli elettrodomestici in questione. Vi sono infatti parecchi rischi che corrono le attrezzature elettroniche sempre collegate, come ad esempio il danneggiamento legato ad uno sbalzo della tensione a causa di un fulmine o il sovraccarico di calore che, se non tenuto sotto controllo, può causare anche talvolta dei veri e propri incendi.

Piccoli promemoria da ricordare per risparmiare sulla bolletta della luce

Si consiglia infine di redigere una breve lista che racchiuda tanti piccoli promemoria di importanza essenziale al fine di ridurre i consumi legati alla corrente elettrica. Ad esempio, è risaputo che se si dorme in camera da letto con la televisione accesa, spesso capita di addormentarsi e risvegliarsi il mattino dopo con l’apparecchio ancora in funzione, per questo motivo consigliamo di inserire l’opzione “sleep” che permette al televisore di spegnersi da solo ad una determinata ora impostata precedentemente. Un altro consiglio da inserire nella lista è quello di azionare la propria lavatrice sempre sotto i 60 gradi visto che di norma 40 gradi sono sufficienti per una pulizia perfetta dei propri capi d’abbigliamento.

Si possono evitare gli sprechi non posizionando il proprio frigorifero accanto a fonti di calore come ad esempio un termosifone o il forno in quanto fa fatica a funzionare e di conseguenza consuma di più. È bene inoltre ricordare che attivare la lavatrice, l’asciugatrice e la lavastoviglie alla sera dopo le ore 19.00 o durante il fine settimana permette di risparmiare sulla bolletta.  Ricordiamo infine di staccare sempre dalla presa della corrente i caricabatteria di tutti i dispositivi elettronici quali telefoni cellulari, computer portatili e tablet quando questi non sono collegati perché si continua a consumare energia in ogni caso.