conto corrente

ING Direct è sbarcata nel nostro Paese nel 2001:qualcuno sicuramente ricorderà gli spot pubblicitari relativi a Conto Arancio che venivano trasmessi in televisione; nel 2018 l’istituto ha ottenuto il titolo di banca online più importante in Italia per numero di clienti: effettivamente i canali digitali (web, app e reti social) rappresentano la quasi totalità delle attività della banca. Cerchiamo di capire meglio cos’è ING Direct, quali prodotti e servizi offre e come si fa il login nell’area clienti.Continua a leggere

Investimento

Il mondo degli investimenti è cambiato molto negli ultimi anni con l’avvento di internet. Prima, ad esempio, per acquisire delle azioni occorreva recarsi in banca o comunque in un istituto di credito al fine di aggiudicarsene con una spesa spesso importante; ora è sufficiente affidarsi a un broker certificato e si può fare trading online entrando nelle Borse di tutto il mondo senza muoversi dal PC di casa o dell’ufficio, usando anche solo i derivati di un’azione. L’importante è ricordare sempre che il trading online non è un’attività semplice e occorre affidarsi alle piattaforme autorizzate secondo le normative di legge, documentandosi e formandosi in modo adeguato. A questo proposito è possibile visitare portali specializzati come, ad esempio, Borsa Mercato, che offre consigli e suggerimenti utili sia agli aspiranti trader sia ai professionisti del settore che vogliono rimanere sempre aggiornati sull’evoluzione dei mercati.Continua a leggere

lavoro

La ricerca di lavoro, talvolta, può essere frenetica e dispersiva. In questi casi capita che non si sappia esattamente dove e come cercare nel modo giusto l’impiego che fa per noi. Per nostra fortuna, in questi casi, le agenzie del lavoro si mettono a disposizione dei cittadini, fornendo loro basi orientative e i contatti con eventuali aziende o attività interessate al loro CV.Continua a leggere

Investimento

Una delle modalità di investimento più interessanti degli ultimi anni è sicuramente il trading automatico, ovvero quella che prevede la possibilità di lasciare che sia un software, basato su complessi algoritmi, a gestire autonomamente un insieme di operazioni. Attualmente questa tipologia di investimenti viene scelta da molti investitori istituzionali e grandi fondi del settore. Di conseguenza molte persone si chiedono se possa essere una buona idea prendere in considerazione questa modalità di gestione del trading online.

In questo settore c’è ancora molta confusione ed è importante porre dei punti fermi, utili per chi desidera prendere in considerazione questa alternativa. Il costo di questa modalità di investimento è variabile e dipende dal sistema di gestione, ovvero dal software, scelto. Si tratta di una maniera di investire che può funzionare e dare dei buoni frutti, purché venga scelto un sistema automatico e di buona qualità. E’ inoltre molto importante anche effettuare dei buoni controlli in modo da evitare le truffe.Continua a leggere

convertitore

Non c’è bisogno di avere in programma un viaggio per gli Stati Uniti per avere bisogno di un convertitore di valuta Dollaro Euro (convert Dollars to Euro, in inglese). La maggior parte delle transazioni finanziarie a livello mondiale sono infatti riportate e scambiate proprio utilizzando la valuta statunitense. Questo è infatti uno dei principali motivi, in aggiunta ai molteplici esistenti, per i quali si può avere bisogno di ricorrere alla funzione convert Dollars to Euro. Essere a conoscenza del rapporto tra il Dollaro e il nostro Euro è infatti il primo passo per capire l’entità dell’acquisto che stiamo per effettuare, sia che si tratti di un acquisto fisico che via web.  Nelle prossime righe scopriremo quindi in che cosa consiste il cambio valuta (convert Dollars to Euro) e come fare per avere in tempo reale il cambio tra Dollari ed Euro.

Continua a leggere

Costituzione

La nostra Costituzione è entrata in vigore a partire dal primo gennaio del 1948, e consta di ben 139 articoli. Ognuno di questi articoli definisce e disciplina gli aspetti determinanti dei principi fondamentali su cui si basa il nostro Paese. Tra questi, alcuni sono particolarmente importanti dal momento che definiscono il funzionamento del sistema che viviamo in modo quotidiano. Tra questi, per esempio, in questa sede affronteremo l’art 53 Costituzione, relativo all’obbligo di concorrere alle spese pubbliche attraverso il sistema tributario. Di seguito trovate quindi il testo dell’art 53 Costituzione e la sua interpretazione.

Continua a leggere

INPS

A partire dal marzo del 2016 l’INPS, in accordo con AGID, inviò ben 7 milioni di comunicazioni. Al loro interno erano contenute importanti informazioni circa la posizione contributiva del lavoratore e una simulazione della propria futura pensione. E non solo: nell’ultima delle quattro pagine di cui generalmente si componeva il contenuto delle buste arancioni INPS, erano altresì contenute tutte le informazioni e le istruzioni per l’utilizzo dei servizi informatici dell’ente. Anche se l’invio di tali comunicazioni fu sospeso poco dopo, vale comunque la pena ricordare cos’erano, cosa contenevano e a chi erano indirizzate.

Continua a leggere

irpef

I soggetti IRPEF sono sottoposti al versamento di diversi tributi. Tra questi, a livello regionale, figura anche l’addizionale Regionale all’Irpef che, come lascia intendere il nome stesso, rappresenta una quota tributaria aggiuntiva rispetto all’IRPEF. Ogni Regione però comunque decidere in modo del tutto autonomo quella che è l’aliquota imposta, in termini di percentuale. In questa sede ci occuperemo però nello specifico dell’addizionale regionale Lombardia, in particolare per quanto riguarda le aliquote in vigore al momento e la loro applicazione.

Continua a leggere

isee

Per il 2022 è prevista l’entrata in vigore di diverse misure di sostegno alle famiglie. Per poterne beneficiare, però, è richiesta la presentazione dell’ISEE del proprio nucleo familiare. Ma di che cosa si tratta e quali sono i documenti necessari per ottenere l’ISEE 2022? Quali sono le prestazioni previste per il 2022? Ecco le risposte.

Continua a leggere

modello

Tra i vari modelli messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per le diverse dichiarazioni, troviamo anche il modello 770 di cui si può reperire anche la versione semplificata. Il 770 semplificato assolve quindi la medesima funzione, ma con piccole differenze tecniche. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Continua a leggere